Vi propongo un esercizio.
Ogni mattina ci svegliamo e ci alziamo con ben impresso il ricordo del nostro passato, vicino o lontano che sia.
Di conseguenza le nostre azioni e le nostre relazioni odierne saranno sicuramente condizionate in maniera determinante da quanto accaduto precedentemente.
Ad esempio una persona che si era comportata male con noi, non ha la possibilità di riscattarsi completamente o di farci qualcosa di ben accetto perchè la nostra mente l’ha già etichettata come persona non gradita. La ascolteremo se proprio dobbiamo farlo, ma la sentenza nei suoi confronti è già emessa, inappellabile.
Questo purtroppo accade anche con persone con le quali stiamo tendenzialmente bene (un partner o un figlio ad esempio) ma con le quali magari abbiamo avuto ieri una brutta discussione che invece di rimanere nel passato occupa il presente, lo inquina e la cui presenza influenza quindi anche la nostra relazione quotidiana.
Non siamo mai veramente noi stessi, siamo continuamente influenzati dal nostro passato e ciò ci impedisce di vivere liberamente la nostra vita.
Dovremmo imparare a morire e a rinascere ogni giorno, consentendo così alla vita di mostrarsi per ciò che è in quel preciso momento senza preconcetti creati e conservati dalla nostra mente.
Lo so che è difficile, ma ci si può allenare a farlo.
Ecco quindi l’esercizio che vi propongo:
Alzatevi per qualche mattina pensando e ripetendovi mentalmente (magari subito prima della vostra meditazione) “ieri non esiste, oggi è il primo giorno della mia vita.”  (tornate possibilmente a questo pensiero anche durante il resto della giornata). Cercate di creare uno “stacco” tra passato e presente e di mantenerlo attraverso una forte presenza mentale.
Come affrontereste ad esempio il vostro lavoro se fosse il primo giorno? Certamente con il sorriso, volenterosi e disponibili. Privi di qualunque preconcetto o lamentela.
E come parlereste al vostro partner o a vostro figlio se fosse il primo giorno di matrimonio o il primo giorno di vita? Con  sorriso dolcezza e comprensione.
E se fosse il primo incontro con il vostro vicino di casa? Sareste gentili e disponibili, ne sono certo.
Tutto questo sarebbe possibile perchè fareste tutte queste cose senza inquinamenti del passato, solo momento presente. E sarebbe bellissimo. Ogni giorno mentalmente puliti, puri.
Non pensate che  sia un sogno, è realtà, si può fare. Come tutto, allenando la nostra mente, si può fare.
La vita non cambia sperando che accada qualcosa in tal senso ma facendo azioni  concrete come questa.
Provate?

Ti possono anche interessare:
I proposito interiore, Agire e non Reagire,

E’ finalmente disponibile il libro de “Il Canto del Cuore” che potete trovare CLICCANDO QUI e in tutti i principali store internet (Il Giardino dei Libri, Mondadori, IBS, Youcanprint, etc)

Se ti è piaciuto questo post, puoi condividerlo con i pulsanti qui sotto, grazie.

Total
47
Shares